23 maggio 2017

IL CASO ZEBRE A MILANO CI DIRA’ CHE… IL RUGBY VA DOVE C’E’ IL RUGBY

PREMIERSHIP

Quelli del Board del Pro12 nel lamentarsi a mezzo lettera protocollata, timbrata e leccata della nostra incapacità generale avrebbero poi anche esibito una serie di loro proposte e fra queste quella di trasferire una delle “franchigie”, forse l’unica che ci rimarrebbe dopo il 2020, in una grande città, segnalando Milano o Roma. Leggi tutto….

19 maggio 2017

LA CHAMPIONS CUP ED IL MERITO: E VISSERO FELICI E CONTENTI

erc-logo

EPCR (European Professional Club Rugby) lo ha scritto a chiare lettere, alle prossime edizioni della Champions Cup vi si accede solo per merito, basta scivoli o norme accessorie. Ci sarà quindi posto per le migliori di Top14 (le prime 6 della regular season), quelle di Premiership (sempre 6) e per le prime 7 classificate nel Pro12 indipendentemente del paese di provenienza. Il ripescaggio della prima italiana fosse anche undicesima (ovvero come è accaduto fino ad oggi) è abolito. E’ stato pure introdotto uno stimolo interessante per i frequentatori della seconda coppa europea, la Challenge Cup, chi la vince passa l’anno successivo in Champions Cup. Leggi tutto….

18 maggio 2017

NAZIONALI E CLUB IN COLLISIONE. I CASI JONES E GATLAND

Sam-Warburton-607167

Nazionali, club, coppe europee e tornei internazionali, a guardarli oggi, così, tutti insieme, sembrano treni con collisione in vista. Oggetto del contendere sono ovviamente i giocatori, quando sono schierati con i club non lo possono essere con la Nazionale, perchè sono tanti i match ed i tornei, difficile mettere insieme il tutto..

Recentemente la World Rugby ha studiato e proposto un suo nuovo calendario che ottimizza, restringe, “fisarmonicizza”, gli impegni delle Nazionali. Le rivalità operative, soprattutto fra Nazionali e club, quindi fra Leghe e Federazioni e chi più ne ha più ne metta, sono però difficili da fermare, ancor più difficile però è tentare di individuare un indice di priorità. Guardiamo allora a due episodi di questi giorni per provare a pesare la complessità  del problema. Leggi tutto….

16 maggio 2017

IL PRO12 HA PERSO LA PAZIENZA, BENETTON E ZEBRE INVECE…HANNO TEMPO

©INPHO/James Crombie

E’ di qualche giorno fa un lungo ed interessante articolo su AllRugby a firma del sempre puntuale Gianluca Barca per il quale il titolo dice tutto: Pro12 e Champions Cup: quante spine per l’Italia.

Nel pezzo, del quale in giro per web e carta stampata si è già parlato molto, si racconta tra l’altro della richiesta di gallesi e scozzesi di buttarci fuori dal Pro12 (il silenzio irlandese fa più paura che consolazione) e di come il Board del Pro12 abbia varato un progetto di ingresso di squadre americane nella competizione a svantaggio delle italiane. Racconta Barca che noi italiani avremmo dovuto, seguendo le orme del Sei Nazioni, diventare soci effettivi del Pro12 fin da questa estate ma è forte la resistenza affinchè questo non accada, i celtici non ci vogliono “o meglio non vedono perché si debba dividere con noi una torta alla quale in sette anni abbiamo contribuito poco o niente. Non con sponsor di peso, non con il pubblico, non con le televisioni, non con i risultati“.

Di fronte a tutto questo come reagisce il nostro rugby di super professionisti, quello che ci costa una botta di milioni all’anno tolti allo sviluppo dei club e delle giovanili, alla formazione ed ai campionati nazionali? Leggi tutto….

11 maggio 2017

IL RUGBY EUROPEO VA VERSO LE FINALI: INGLESI VS FRANCESI E POI….

edinburgo finali

Il prossimo fine settimana è quello giusto, l’Europa del rugby va in finale, il giorno 12 e 13 maggio si chiudono, nella splendida cornice del BT Murrayfield Stadium di Edinburgo, le coppe europee ed i verdetti saranno di sicuro effetto.

Sono finale perfette, lasciate che si dica, con un pizzico di malizia, che sono le finali che il rugby europeo di vertice, quello dei soldi e dei grandi nomi, ha sempre sognato. Forse sono queste le finali che interpretano il motivo stesso per cui nel 2014, dopo anni di sbuffi e contro-sbuffi, francesi ed inglesi diedero vita, dopo qualche compromesso fra loro e con le altre Leghe e Federazioni europee, ad EPCR, l’attuale organismo di governo di queste bellissime competizioni. Leggi tutto….