25 luglio 2017

FASHION & L’ARBITRO … CHE NON DEVE CHIEDERE MAI

no signal referee

Ieri è arrivata la notizia del rinnovo della partnership fra FIR e l’azienda che veste gli arbitri fuori dal campo, comunicato stampa con tanto di dichiarazione del Presidente Cnar Mauro Dordolo. Siamo tutti particolarmente grati a questo noto brand di alta moda sartoriale italiana perchè, oltre ad aver rinnovato l’accordo di sponsorizzazione con la classe arbitrale ovale italiana, ci ha dato modo per la prima volta di leggere pubblicamente su di un comunicato FIR il nome del responsabile degli arbitri e di conoscere il suo pensiero (almeno in fatto di moda). Grazie. Leggi tutto….

10 luglio 2017

L’ARBITRO: QUEL NECESSARIO INFALLIBILE (IN ITALIA INVECE…)

bil nz poite

Il fine settimana trascorso ci ha regalato il match di chiusura del tour dei British and Irish Lions, serie pareggiata, gli All Blacks hanno trovato come prevedibile pane per i loro denti, quelli del nord del mondo sono riusciti a bloccare la furia nera ma è mancato il risultato, perchè il pareggio nel nostro sport è un visibile incidente, non un vanto salomonico. Comunque è andata così e, tanto per essere più a la page, è stata tutta colpa dell’arbitro. Leggi tutto….

10 maggio 2017

CASO PAZ: CERTI RICORSI PESANO TANTO, MOLTO PIU’ DELLA SANZIONE

viadana calvisano

Il ricorso va fatto e quell’amico deve avere torto. E necessario. Di cosa si parla? Allora vediamo con ordine.

Semifinale Eccellenza dello scorso fine settimana con Calvisano, opposto a Viadana, che, vicino al minuto 10 del secondo tempo, effettua sostituzione temporanea di Paz perchè ha male ad un ginocchio, entra temporaneamente Susio che va pure in meta (cosa ininfluente ai fini del ragionamento) poi ritorna Paz in campo con fasciatura all’articolazione. Leggi tutto….

7 marzo 2017

LA MISCHIA ORDINATA DA “QUESTO NON E’ RUGBY” A SPUNTI SUL “MADE IN ITALY”

mischia
La formazione di una mischia nell’ultimo Derby d’Italia

Più di qualche quotidiano d’oltremanica, nel post partita  di Inghilterra Vs Italia del corrente Sei Nazioni, nelle sue analisi sulla “Fox”, la soluzione “ruck no contest” ideata dalla nazionale italiana per ingabbiare quelli della Rosa, ha fatto notare ad un infuriato Eddie Jones che, se esiste un problema in mischia, non è in quella aperta (la ruck appunto) ma in quella “chiusa”, dal regolamento chiamata “ordinata”.

La “mischia ordinata” ha subito una serie infinita di aggiustamenti regolamentari in questi ultimi anni, diverse le interpretazioni che la World Rugby ha rilasciato ma ad oggi però la fase di gioco, un tempo la più spettacolare del nostro sport, a tutti i livelli appare snaturata dal suo compito effettivo. Leggi tutto….

26 gennaio 2017

ANCORA SPIONAGGIO: FRA I FISCHIETTI ITALIANI C’E’ MATA HARI?

spionaggio

Da settimane Polesinerugby pubblica in anticipo di qualche giorno sull’ufficialità le designazioni ufficiali degli arbitri per le partite di Eccellenza, i casi sono due o Umberto Nalio e compagnia hanno la sfera di cristallo, e la sanno pure usare, o qualcuno chiacchiera a voce alta ma tanto alta che si sente fin Porto Viro. Leggi tutto….