La FIR sospende il campionato Top12 (e tutti gli altri) per motivi ovvi (fuori c’è una pandemia) e decide per la non assegnazione del titolo e per la non esecuzione di retrocessioni o promozioni. Per una volta il movimento è generalmente d’accordo con il Consiglio Federale, ma ci sono due categorie di “contrari”, esigue nei numeri ma fanno rumore. Ci occuperemo della seconda.

La prima infatti è quella dei professionisti (allenatori in primis) che vedono vanificato il loro lavoro e soprattutto a rischio i loro compensi. Motivazioni più che valide, categoria da ascoltare e da aiutare per l’aspetto economico. Dal Top12 alla Under18. Nessuno resti indietro.

Per la seconda invece sono già giorni e giorni che lor signori battono la grancassa ed oggi, dopo aver pesato la consistenza delle loro argute bischerate, si è deciso di prendere posizione.

Perchè la seconda categoria è tutta in Top12 e vuole il titolo di Campione d’Italia assegnato, magari tramite un mini torneo estivo, dei play off, da giocare quando si può, forse non importa dove e con chi, forse non gli interessa nemmeno che in campo si sia davvero in quindici per parte, basta cucire lo scudetto. Perche? Non è chiarissimo, dicono sia per gli investimenti fatti (soldi, danè, schei) ma anche perchè nessuno li ha interpellati per chiudere il campionato (fuori c’è una pandemia, magari a qualcuno il sospetto era venuto). Ma soprattutto dicono anche che se lo meritano, magari perchè erano primi in classifica o perchè ci potevano arrivare al posto degli altri.

Eppure mancavano una decina di giornate alla fine, in pratica mezzo campionato  e poteva accadere tutto. Questi qui avevano già vinto? Cosa? Sembrava nessuno avesse vinto niente e niente era deciso, almeno non sul campo. Sembrava. Magari ci sbagliamo e loro avevano vinto mentre noi eravamo distratti?

Per questo dubbio amletico oggi non si è qui per sciocche polemiche ma per fare una proposta precisa.

Assegnategli lo scudetto del Top12. Dateglielo, dateglielo proprio a loro che lo hanno chiesto, dateglielo con tutti gli annessi e connessi.

Dateglielo per decreto, fate varare un DPCM apposta, scomodate il Papa, scrivetelo di notte, varate una veloce modifica al regolamento, ma, vi prego, dateglielo !

MI raccomando però scriveteglielo in inchiostro indelebile, stampate una pergamena leggibile al più terribile dei miopi ed al più scontato dei presbiti, che si veda, Scrivete in grande, che si legga, bene. Incidetelo sulla pietra, marcatelo col fuoco. Che non vada più via ! Che rimanga per sempre,

Scrivetegli che loro hanno vinto, sono i Campioni d’Italia 2019/2020, che sono forti. che sono arrivati “uno”. Scrivetelo e distribuite le copie a tutti, che tutti sappiano: hanno vinto loro.

Perchè la storia del rugby è ancora lunga e di loro che vincono quest’anno, noi potremo riderne per tutti gli anni a venire. Sarà una pacchia, un divertimento unico, una pioggia di goliardica ilarità, glielo ricorderemo ogni anno, “ah beh, voi avete vinto nel 2020 in effetti“. Sarà una saga della barzelletta, nasceranno i concorsi a premi, le sfide di birra e salsiccia si chiameranno direttamente “Scudetto duemilaventi”. A Venezia l’ultimo di carnevale ci saranno le maschere “scudettorugbyduemilaventi” e a Viareggio sfilerà ogni anno un carro commemorativo.

Avremo una storia divertente da raccontare ai nostri nipotini, negli anni a venire il solo ricordarci  di questa cosa ci farà consumare ettolitri di birra.

Assegnategli lo scudetto quest’anno. Ci divertiremo per sempre.

Forza rugby.

One Comment to: ASSEGNATE IL TITOLO TOP12 2019/2020 ! PER FAVORE SI !

  1. Robi

    aprile 8th, 2020

    Ci sono posizioni molto diversificate ma tutte comprensibili, la federazione è andata per la sua strada, se ne faranno una ragione . … . Buongiorno