Sergio Parisse con la maglia dello Stade Francaise

Il Presidente dello Stade Francaise,  la squadra francese di Capitan Sergio Parisse, per intenderci, si chiama Hubert Patricot. Questi è un francese ma chi lo ha messo su quello scranno è il vero proprietario  del club francese che è un tedesco il famoso Hans-Peter Wild.

Patricot e Wild sono due nomi di altissimo livello nel panorama della finanza europea, il primo è il Presidente della Coca-Cola Ent., la società che produce e distribuisce la famosa bevanda americana in Europa, il secondo è uno dei maggiori industriali tedeschi, anche lui si occupa di bevande ma, per noi che ci occupiamo di rugby, è soprattutto il vero promotore e magnate del rugby a XV in Germania.

Per restare su Hans-Peter Wild e per capirci meglio il Club tedesco Heidelberger RK che ha vinto con Petrarca e Calvisano quest’anno cancellando l’Italia della Continental Shield dal percorso verso la Challenge Cup è di Hans-Peter Wild.

Il magnate tedesco (anche se ora ha la cittadinanza svizzera e ne va fiero), che ha dalla sua una accademia privata di rugby presso il suo club, la Wild Rugby Academy, ha ottenuto con il suo Heidelberger RK il grandissimo risultato, dopo aver messo fuori le italiane, di mettere KO anche i Timisoara Saracens, così, il prossimo anno,  Heidelberger RK sarà il primo club tedesco a giocarsi una competizione europea, la Challenge Cup. 

Ah, i soldi fanno tutto! Così dirà qualcuno ma per fortuna lo sport si vendica sempre di certi tifosi da strapazzo che non credono davvero in lui. Infatti lo stesso Wild, con i capitali girati al grande Patricot di cui sopra ha fatto palesemente fiasco invece in Francia dove il suo Stade Francaise si gioca la potenziale retrocessione in Pro D2, all’ultimo respiro, nel match dell’ultima giornata del Top14, il tutto dopo un campionato disastrato

Eppure il budget non era mancato e lo Stade di Parisse & Co aveva goduto di un aumento del proprio budget economico dai 27 milioni annui dello scorso campionato ai 30,16 di quello in corso. Quello dello Stade di Patricot e Wild sarebbe il terzo budget in Top14 dopo Clermont (31,5) e Stade Toulousain (30). La squadra che sta in classifica un passo avanti alla squadra francese di Wild ha un budget d 12 milioni, quella che sta un passo dietro di 16 milioni.

I soldi non fanno per forza la felicità e così, mentre noi tifiamo per la “salvezza” di Sergio Parisse e del suo Stade, guardiamo a questo Hans Peter Wild che, dopo aver raccolto cotanto risultato con il suo Heidelberger RK ,in Germania sta baruffando alla grande con la federazione tedesca rea, a suo dire, di spingere troppo il rugby Seven contro il rugby  XV.

Insomma i soldi non fanno proprio la felicità ma se Wild vuole baruffare in Italia noi siamo qui, non aspettiamo altro.