Una bella immagine del gruppo giovanile delle Fiamme Oro Rugby, in basso a destra il suo Direttore Sportivo Claudio Gaudiello (foto di Valerio incognito lagalia)

Le Fiamme Oro erano attese ad un campionato sfolgorante che, nonostante l’organico di ottimo livello, non c’è stato ma sono ancora in corsa per la quarta posizione e quindi per i play-off. Partendo da questo e girando su molto altro abbiamo imbastito una piacevole chiacchierata con Claudio Gaudiello che delle Fiamme Oro è il Direttore Sportivo, tema centrale è stato “il campionato di Eccellenza”. Evviva.

Stefano Franceschi:” Fiamme Oro fino ad oggi sono state sotto le aspettative...”

Claudio Gaudiello:” Ci aspettavamo molto di più, sicuramente, non avremmo mai pensato di trovarci qui, a due giornate dalla fine a -5 dalla quarta in classifica a giocarci quello che la matematica ancora ci assegna ma che il calendario ci dice essere una prova durissima. Si, abbiamo “toppato” e l’emblema del periodo negativo che abbiamo attraversato è stata la sconfitta in casa contro il Reggio. Le Fiamme Oro hanno forse qualcosa in meno dei primi in classifica ma il quarto posto era alla nostra portata, adesso con San Donà sarà difficile, è una squadra che ha dimostrato una gran solidità e concretezza, ha quasi vinto in casa del Petrarca ed ha centrato in casa propria la vittoria con Calvisano. Noi però veniamo da una buona reazione alla fase negativa, le vittorie con Viadana e con Medicei, molto complessa quest’ultima, i toscani sono davvero cresciuti, sono un segnale molto positivo per noi. Si può fare.

S.F.Avete in squadra un gruppo d giovanissimi ma il migliore in campo è stato sempre Bacchetti

Claudio Gaudiello:” Andrea Bacchetti ha fin qui giocato un campionato stupendo, è uno che in campo dà sempre tutto ed è un vero esempio per i giovani del nostro team. Fra questi devo dire che Licata lo abbiamo visto poco o nulla, è arrivato da noi ma poi fra fare il permit alle Zebre e la Nazionale maggiore non lo abbiamo avuto. Posso dire invece che Jacopo Bianchi è un vero talento ed ha grosse qualità, un ottimo innesto per il rugby. Ludovico Vaccari invece è stato tormentato da due grossi infortuni e non ha avuto ancora occasione di dimostrare quello che sappiamo lui valere.

S.F.” Eccellenza e Lega dei Club, a che punto siamo?

Claudio Gaudiello:” Ci sono stati fino ad oggi incontri a cadenza praticamente mensile fra le Società, stiamo lavorando in particolare su quattro punti: il cambio di nome al campionato, la gestione dei permit-player, il cercare di capire se si riesce a tornare bene sui media ed in particolare in TV, l’impiantistica e il ritorno del pubblico negli stadi. Io sono convinto che questa Lega si farà, c’è molta apertura da parte di tutti, anche la FIR ha dimostrato molta disponibilità.

S.F.Si farà, bene, con  i soldi di chi?

Claudio Gaudiello” In effetti la ricerca di uno sponsor importante è la prima attività da mettere in moto, dobbiamo riuscirci, persino il Campionato spagnolo ha uno sponsor importante, in Italia possiamo fare anche di più.

S.F. Il livello tecnico dell’Eccellenza..:”

Claudio Gaudiello:“Secondo me quest’anno si è alzato, c’è un sistema di gioco più evoluto e match più interessanti, magari non è sempre generalizzato ma a poche giornate dalla fine tutto è ancora in ballo, c’è più competitività.”

S.F.Da queste parti, e non solo da queste parti, si contesta il fatto che alle Fiamme oro ci siano degli stranieri, che senso hanno in un gruppo di Polizia?

Claudio Gaudiello” Quella dei giocatori neozelandesi nel nostro team è una presenza pregiata frutto di un rapporto Istituzionale internazionale che abbiamo e che fa si che a fine campionato anche qualche nostro ragazzo vada a giocare laggiù. Noi l’abbiamo considerata una collaborazione positiva ma per il prossimo anno in effetti stiamo valutando se sia il caso di continuare o meno.

S.F.:” Passiamo al nodo arbitrale… come hai visto gli arbitri italiani di Eccellenza quest’anno?

Claudio Gaudiello:” Devono crescere ancora tanto, come deve farlo il movimento del resto ma è certo che ogni sabato, su questo tema degli arbitri, abbiamo sentito di fatti “particolari” accaduti su qualche campo. Bisogna che chi deve farlo intervenga ed anche con una certa decisione, negli ultimi anni la categoria non ha fatto passi avanti, anzi. E chiaro che i nostri arbitri hanno bisogno di maggiore attenzione, maggiore formazione, attività di coaching, un piano ben strutturato. Noi abbiamo bisogno della loro crescita.

S.F.Torniamo al nostro massimo campionato, un pronostico: chi lo vince?

Claudio Gaudiello:” Io dico Petrarca, lo vedo più attrezzato di tutti gli altri”

 S.F.Il Nero Il Rugby si sta muovendo per una introduzione di un protocollo parziale ma più stringente sulla concussion in Eccellenza, il Prof Ieracitano ci ha detto che “ Si può introdurre il metodo usato nelle semifinali a tutte le partite di Eccellenza rinunciando intanto a due fattori del protocollo internazionale: il medico neutrale e la prova video”. Come vedi questa possibilità?”

Claudio Gaudiello:” Ho visto questa proposta e mi è piaciuta, va approfondita con tutti gli altri team ma potrebbe anche essere una prima soluzione. Bisogna comunque andare avanti sulla questione.

One Comment to: GAUDIELLO (FIAMME ORO):” LA LEGA DI CLUB SI FARA’. PIU’ ATTENZIONE PER GLI ARBITRI”

  1. Gino

    marzo 28th, 2018

    Beh io spero che sia possibile eleggerlo presidente della FIR.
    È di gran lunga il migliore!
    Che ne dice il nero ?
    Puoi farmelo sapere?