Il silenzio non è sempre d’oro ma lasciamo sonnecchiare altrove, almeno per oggi, le citazioni auree, e cimentiamoci in un fatterello di rugby.

Per l’occasione, ma soprattutto per la prima volta nella rubrica Black & Tube, il sussurro del giorno invece di scriverlo ve la racconto. Cliccate nell’immagine qui sotto e arrivederci alla prossima.

 

3 Comments to: ARBITRI & SILENZIO

  1. vusbas

    gennaio 26th, 2018

    Ottima iniziativa , bravo Stefano
    continua così

  2. CGP

    gennaio 26th, 2018

    Bravo Stefano. Personalmente apprezzo questo modo diretto di arrivare al “punto” in questione mettendo a fuoco cosa vuoi dire, ed a chi, lasciando chi guarda il video con la voglia di sapere come andrà a finire.
    Il messaggio è interessante anche dal punto di vista del minutaggio che intercetta l’attenzione di chi ti segue senza rischiare cali di interesse e di non essere ascoltato fino in fondo.

  3. Giovanni

    gennaio 26th, 2018

    Strano tutto questo interesse per gli arbitri.
    Si perde di vista, a mio giudizio, la vera causa del malessere. Tutti a prendersela con i vari Presidenti della CNAr (Vancini, Dordolo) dimenticando chi ha deciso tutto questo, senza una possibilità SERIA di negoziazione.
    Non è un caso che il buon Celon sia stato defenestrato, una volta cambiato il Presidente FIR da Dondi a Gavazzi.
    Pensate davvero che la colpa sia dei vertici arbitrali? Bello specchietto per le allodole.
    Senza un Presidente FIR che sostenga gli arbitri NEI FATTI, non c’è trippa per gatti.
    Certo, … le cose si possono fare meglio, ma con questi vertici FIR le cose cambierebbero molto molto poco.
    Ed il vertice non è composto solo dal Consiglio Federale, ma anche dalla Commissione Tecnica Federale.
    E non credo ARIA possa fare molto.