tom arscott

Tom Arscott, il presunto spioneeee

Hercule Poirot, il celebre investigatore nato dal genio artistico tutto britannico di Agatha Christie, non avrebbe potuto fare di meglio, anche se la cosa che ha coinvolto in Premiership Sale Sharks e Bristol ha più il sapore delle commedie di Rowan Atkinson, il famoso Mr Bean.

Lo spione sarebbe Tom Arscott ala dei Sale Sharks, i segugi, coloro che lo hanno indicato come fornitore dei propri schemi di attacco al nemico, sono i suoi compagni di squadra e qui la cosa fa pensare al fratricidio e ci riporta decisamente ad alcune movenze investigative del tenebroso 007 Daniel Craig, peraltro lui ex giocatore di rugby.

Insomma il Tom, siamo alla fine del mese di dicembre 2016, pochi giorni prima dello scontro salvezza dei suoi Sale contro Bristol, va a trovare il fratello Luke, che gioca proprio con Bristol, nell’albergo che ospita il team avversario e lì, secondo quelli che sanno, sarebbe accaduto il fattaccio.

Come il Tom abbia passato i piani a quelli di Bristol non è dato sapere, magari ha nascosto un foglietto dietro la tazza in uno dei bagni dell’Hotel, oppure nella giarrettiera della cameriera dei piani (no, questa è più da Aaron Smith) oppure ha fatto scivolare una vetusta chiavetta USB nella tasca della bellissima bionda Jemma Gardner, medico terapista del Bristol? (lei avrebbe risposto “oooh che fai, tocchi?“…).  Insomma come ha fatto il Tom?

Non è dato sapere ma è stato licenziato, per spionaggio!! Così ha spiegato Steve Diamond, Director of rugby di Sale Sharks, il quale ha anche deferito Tom Arscott alla RFU, val bene ripeterlo, proprio per spionaggio.

Questa ci mancava nella dinamica del nostro sport. Comunque sia andata, che lo spionaggio ci sia stato oppure no, il solo fatto si sia arrivati a tanto dimostra come la corda sia davvero tirata, come a certi livelli il nostro sport si stia prendendo un po’ troppo sul serio. Qualcuno dirà che “sono i soldi” che fanno questo ma, portate pazienza, prima di quelli c’è anche una buona dose di imbecillità e si lascia scegliere a voi da che parte guardarla.

Quindi, licenziato per spionaggio, il Tom, riferisce la stampa, piagnucola dicendo che non è vero, i suoi compagni (bel gruppo quello di Sale eh!) dicono di si, la federazione inglese ha avviato una indagine, il fratello Luke nega, da Bristol bocche chiuse. Hercule Poirot direbbeLa fantasia è un’ottima serva, ma una pessima padrona. La spiegazione più semplice quasi sempre si rivela esatta“.

E voi che dite? Si lo so, tutti a cercare su internet le foto di Jemma. Ma come, qui c’è una questione di spionaggio, roba da 007,  e invece …… ah che mondo!

.