Steve Hansen

La World Rugby si mette a lavorare per sfoltire il calendario internazionale già fin troppo fitto? Ecco che sul tavolo si riversano ipotesi di nuovi appuntamenti annuali di rugby da mettere nel calendario che sarebbe da sfoltire. La cosa simpatica è che le proposte vengono anche da quei paesi che si sono lamentati del calendario troppo fitto: New Zealand in testa.

Così la proposta dell’illustre allenatore degli All Blacks Steve Hansen si tinge quasi di giallo. Capita infatti che in una intervista il Coach in nero proponga una sfida annuale fra il vincitore del Sei Nazioni e quello di Rugby Championship.  Campioni del Nord contro campioni del Sud, lo scorso anno, tanto per darci il peso della cosa, la sfida sarebbe stata Australia Vs Irlanda. Bello ma perchè? A cosa serve?

La smania della sfida Nord contro Sud non pervade solo l’anima vincente di Steve Hansen ma anche l’anima di un altro vincente, Mourad Boudjellal, vulcanico Presidente del Tolone, il quale già aveva proposto un finale di stagione, un altro ancora, con la sfida fra il vincitore della Champions Cup e quello del Super Rugby. Una cosa per club da giocare da qualche parte nel mondo per fare tanti soldi sotto il nome di “ricerca di visibilità”.

A meno che per Hansen, Coach votato alla “vittoria o niente”, non sia solo ansia da prestazione la cosa Nord vs Sud, sembra quasi pensata nella ricerca costante di una elite non più “regionale” ma adesso mondiale del rugby.  Un gruppo di club e di Nazionali circoscritti e votati allo spettacolo prima ancora che allo sport. Quasi un carrozzone sempre in movimento sempre attivo. Una macchina da soldi per gli sponsor?

La questione della sfida per club ha un sapore strano, la Coppa Intercontinentale esiste anche nel calcio ma non brilla come quelle continentali, il panorama mondiale è infatti sempre meglio lasciarlo alle Nazionali, i campionati continentali sono già una ottima vetrina per i club. Se poi invece è solo una questione di soldi….. .

Fra le Nazionali la sfida nord vs sud c’è già, sono i test match ma soprattutto i Mondiali che si svolgono ogni quattro anni, come in tutti gli sport del mondo. A cosa serve aprire una sfida annuale di quel tipo? Voglia di adrenalina? Steve Hansen giustifica l’idea dicendo:” cosa ci sarebbe di meglio per attirare attenzione e pubblico?”. In Nuova Zelanda hanno questo problema? In Inghilterra? In Irlanda? In Australia? Oppure pensa di giocare la sfida in posti come Singapore o Tokyo , San Francisco o Mosca, rendendo il tutto una mera esibizione, una dimostrazione pratica del “nuovo gioco” da portare in terre sconosciute?

Un nonno saggio direbbe “accontentatevi” ma qualcuno alla World Rugby senz’altro dirà :” ma non ci sono già i Mondiali?”.

.

 

One Comment to: SFIDA NORD vs SUD … MA NON CI SONO GIA’ I MONDIALI ?

  1. Filippo83

    settembre 23rd, 2016

    Io suggerirei Calvisano o Roma come location… Perdonate l’ironia.