PRO12 13

Il misfatto è compiuto, il Pro12 non accede ai quarti di finale della Champions Cup , nessuna squadra qualificata per le fasi finali del prestigioso torneo. Sono cinque le inglesi e solo tre le francesi che si contendono la Coppa Europa del rugby e, diciamolo, lo abbiamo chiamato “misfatto” perchè la riforma anglo-francese delle coppe europee e la nascita di EPCR puntava proprio a questo.

In questa condizione il Pro12 deve quindi bastare a se stesso e già da questa giornata si è fatto interessante, gli obiettivi dei team ora sono cristallini, ci sono i campioni che vanno a farsi il Sei Nazioni è vero ma quelli che restano devono far trovare poi una posizione interessante per lo scatto finale. Adesso irlandesi e gallesi vogliono vincerlo a tutti i costi e gli scozzesi vogliono la posizione di accesso alla massima competizione di cui sopra per il prossimo anno

Se forse si deve anche a questo il successo di Dragons contro il prestigioso Leinster o quella di Connacht contro Scarlets sicuramente in casa nostra questa spinta non esiste. Le Zebre potrebbero farsi la Champions Cup il prossimo anno e allora addio dolci vittorie come quelle con Worcester o La Rochelle, addio sogni di gloria.

Perchè il nostro rugby purtroppo è costretto a pensare in termini inversi rispetto alle altre del Pro12 ed in questo senso le recenti dichiarazioni apparentemente folli di Amerino Zatta, Presidente del Benetton Rugby, un senso invece ce l’hanno eccome.

Ha detto Zatta:”La Champions è una competizione adatta per chi ha determinate qualità e possibilità. È davvero frustrante andare in campo e prendere ogni volta 40-50 punti, solo per dire che siamo in Champions, a me sembra inopportuno ed insignificante. La Coppa la lasciamo a chi se la può permettere .”

Tutto vero, purtroppo, è fa riflettere che questa dichiarazione non venga da un Presidente  di Eccellenza ma da quello di un team che da sei anni gioca l’Alto Livello. Insomma questi sei anni sembrano passati invano. Il 2018 è alle porte, è l’anno in cui scade l’accordo italiano con il Pro12 e. alla luce delle dichiarazioni di Amerino Zatta, le conclusioni si fa presto a trarle.

.