caro rugby

Poche righe che inizino tassativamente con “Caro Rugby per la prossima stagione vorrei tanto che… “. Nella solita estate densa di rugby chiacchierato, in una estate che ha visto “il giorno nero del rugby” italiano, lo scontro FIR con i giocatori, seguire la parentesi nera del PRO12 italico, la peggior finale di Eccellenza mai vista da un decennio e qualche altra pecca più o meno veniale non possiamo certo dire di vedere un futuro rosa. Però il futuro c’è, Mondiali alle porte inclusi,  ed è ora più che mai necessario stabilire qualche priorità.

Cosa viene prima? Qual’è il vero desiderata che anima i semplici appassionati o gli addetti ai lavori del nostro rugby? Questo interessa “Il Nero Il Rugby”.

Ecco allora la richiesta di queste poche righe, si tratta di rispondere alla priorità che ha per voi il rugby o che voi avete nel rugby o che è per voi il rugby. Non è un gioco, soprattutto non è un sondaggio e neanche uno scherzo estivo ma è solo che piacerebbe davvero saperlo.

Non si tratta di suggerire qualcosa a qualcuno ma semmai questo diventa quasi un esercizio personale. Messo davanti alle cento cose delle quali ha bisogno il rugby italiano la domanda che uno si pone sarebbe : quale è la vera unica priorità? Ecco allora arrivato il momento di scriverlo :  “Caro Rugby per la prossima stagione vorrei tanto che… “.

Scrivete queste poche righe e mandatele a stefanofran@gmail.com . Ci facciamo la lista delle priorità, poi magari vediamo di trovarci anche dello spazio fra queste colonne. Ci state ?

.