GPRO12 14

Era dal marzo del 2013 che Leinster non perdeva il match di Pro12 fra le mura di casa della sua Royal Dublin Society Arenala inaspettata batosta non è arrivata da uno dei primi della classe ma dai Dragons di Newport, gallesi tenaci che vivono però la stagione a ridosso delle italiane: in fondo alla classifica.

I Dragons portano a casa la vittoria grazie al calcio di conversione in più realizzato da Tom Prydie, poi man of the match, sulla meta di Dave Kearney. Ottimi Dragons. Leggere velocemente la storia di Prydie la dice lunga sui giovani ed il rugby in Galles e magari ci viene da fare qualche raffronto. Il Tom è infatti un classe ’92, spegnerà 23 candeline fra qualche giorno ma il suo esordio in campo nell’alto livello lo ottiene a 17 anni, con gli Ospreys in un match di Heineken Cup contro Viadana, era il 2009. Gli Ospreys lo hanno prelevato dall’ampio bacino di talenti chiamato Swansea, Tom resta con loro tre anni, cambia e si fa otto caps con gli Wasps in Aviva Premiership e solo successivamente arriva a Newport. Fa l’esordio nel Sei Nazioni con la sua Nazionale a diciotto anni proprio contro l’Italia e l’esordio con la Nazionale del Galles Under20 due anni dopo la Nazionale maggiore. Capito?

Pro12 che si muove sommessamente nel fine settimana denso di Sei Nazioni, molti leader dei propri team sono ingaggiati dalle rispettive Nazionali ma, si sa, la panchina è lunga, così è nel Pro12 ma …. non per tutti però: le italiane incassano cifre da record, cinquataquattro le Zebre da Glasgow e quarantatrè quelli di Treviso. Una cosa davvero triste.

Quelli di Glasgow sfondano le Zebre e si piazzano in cima alla classifica, trattasi di Scozia che sta in cima al Pro12, non so se  mi spiego. Trattasi di chi i passi in avanti li fa sul serio, gente che, con un numero di tesserati inferiore a quello italiano, riesce a realizzare decisamente molto di più.

Nella tristezza del fine settimana dell’Alto Livello italiano qualcuno mi ha suggerito di fare un calcolo che forse non vale niente ma forse si che vale, ma forse chi lo sa: sommare i punti subiti da ogni selezioni tricolore dell’Alto Livello che ha giocato questo fine settimana e confrontarli con quelli fatti per vedere che effetto che fa. Il conto è presto fatto, mettiamo allora insieme i punti subiti da Treviso (43) e dalle Zebre (54) con quelli presi dalla Nazionale Under20  (61), dalla Nazionale femminile  (39) e dalla Nazionale di Parisse (47), il totale è 244 punti subiti; i punti fatti sono 37. Basta così.