PIOVE

THAT’S ALL FOLKS E’ ufficiale già da qualche giorno, lo ha detto la FIR  già il giorno 8 novembre perchè la nostra federazione ha deciso di “equiparare i giocatori di formazione estera che frequentano le Accademie, durante il periodo di permanenza presso le strutture federali, agli atleti di formazione italiana per l’utilizzo nei campionati italiani.” In pratica per essere  un giovane rugbista italiano basta venir scelti da un ometto FIR in qualsiasi parte del mondo e prendere residenza a Parma. E’ ufficialmente aperto l’import del talento ovale, appena arriva a Fiumicino lo marchiamo “Made in Italy” ed il gioco è fatto. Eccolo là, ci voleva tanto? Tongani, samoani, irlandesi, francesi, argentini, inglesi, bavaresi, sudafricani e ciprioti, svizzeri ed australiani, siamo qua che vi aspettiamo. Sarete nelle mani dei nostri super-tecnici della Accademie e dopo tre anni di trattamento, dopo aver ascoltato le loro linee guida giocherete in Nazionale. Vinceremo il Sei Nazioni, il Pro12 si scioglierà, sotto i colpi delle nostre mete, per manifesta inferiorità dei nostri sprovveduti avversari. Ecco risolto il problema del rugby italiano. Era facile, bastava fare così, altro che stare li ad aprire nuove squadre, nuovi club che poi si litiga per il prezzo del caffè in Club House, il problema è risolto. C’è da chiedersi: come abbiamo fatto a non pensarci prima?

PIOVE: BILANCIO IN ROSSO  Il Test Match Italia vs Argentina di Genova verrà anticipato di un giorno, niente Sabato ovale, si gioca il Venerdi alle cinque di pomeriggio. La pioggia torrenziale che ha colpito la Liguria, che ha provocato i noti disastri nel mese di Ottobre e che continua da settimane a minacciare la tenuta idrogeologica ma anche nervosa dei liguri ha colpito anche il rugby italiano. Piove  e la partita viene anticipata ad orario impossibile, niente festa allo Stadio Ferraris ma soprattutto niente incassi, molti biglietti saranno ovviamente risarciti e c’è da scommetterci che anche gli sponsor e la TV che manda in onda l’evento avranno le loro rimostranze economiche da inoltrare alla Federazione. Non tutto il male viene per nuocere, il noto proverbio conferma la sua attitudine alla realtà, dopo la sfortuna ed il Papa ora il Presidente Gavazzi ha una nuova potentissima motivazione per giustificare il prossimo eventuale bilancio in rosso della Federazione: il maltempo! Una giustificazione inoppugnabile, imprescindibile,  indiscutibile! Caspita, se io fossi in lui adesso aprirei altre otto o nove Accademie in giro qua è la che per il bilancio economico della FIR non c’è problema: piove …. . 

.

One Comment to: PILLOLE MADE IN ITALY: L’IMPORT DEI TALENTI E … PIOVE ….

  1. Giorgio

    novembre 14th, 2014

    Su una cosa sbagli, i supertecnici delle accademie non ci sono, come lo stesso Gavazzi ha affermato preferendo aprire scuole anche senza insegnanti…per cui la World Nation non vincerà il 6 nazioni..