malago_coni

Lo sport è uscito dalla scuola parecchi anni fa, riforme e contro-riforme hanno isolata la scuola in una aurea para-nozionistica dove la proiezione sportiva non ha nesso. La cosa, perfettamente in controtendenza con il resto del mondo, ha inevitabilmente una proiezione molto negativa sui giovani a cui la chanche sportiva non viene proposta ma è negativa per la società in genere perchè negare lo sport è come negare possibilità di integrazione e di educazione al vivere, principi cardine della scuola.

Capita che il Presidente del CONI Giovanni Malagò abbia in questi giorni puntualizzato questo aspetto con una proposta precisa, condivisibile, aperta, inequivocabile. Ci saranno molte occasioni per discuterne, per affrontarne i contorni, magari per non essere d’accordo con lui, ma il principio di riportare lo sport  a scuola deve tornare ad animare il destino di tutte le società sportive. In futuro sarà utile vederla anche dal “nostro” punto di vista, quello del rugby, vedremo se la FIR sarà capace di cogliere davvero questo principio per portare davvero anche il rugby a scuola, perchè la capacità educativa del rugby è indiscutibile, al pari certo di molti altri sport ma ….non di tutti.

Ci saranno molte occasioni per discutere la proposta Malagò, per oggi ci basta riportarne qui sotto alcuni stralci, un po’ come se la si volesse scolpire nella pietra, augurandosi il Presidente del CONI venga ascoltato. Subito.

“Occorre che lo sport ritorni nelle scuole primarie. La mia ricetta è molto semplice: date al Coni, e quindi alle società sportive, la gestione di quegli spazi, che oggi non esistono. È un colpo gratis, ci sono 75 mila società che possono occuparsi di gestire i plessi scolastici nelle ore successive alla giornata scolastica e c’è un percorso comune che possiamo fare con i partner privati..Il presidente del Consiglio, Matteo Renzi ha messo lo sport al centro del suo discorso programmatico, ma lo Stato da solo non ce la fa. Ci sono 30 mila siti in Italia che necessitano di un intervento, servono 4 miliardi di euro. Possibilità finanziarie prossime? Zero. È indispensabile allora fare sistema con i privati che abbiamo questo tipo di vocazione….. Sociale e sport sono due facce stessa medaglia se la ginnastica la cominciamo a fare nella scuola primaria, siamo già un pezzo avanti. Altrimenti diventa complicato”.

Giovanni Malagò – Presidente del CONI – 

One Comment to: MALAGO’ SPINGE VERSO IL BUONSENSO PER FAR TORNARE LO SPORT A SCUOLA

  1. mah

    luglio 4th, 2014

    Sig. Malagò, noi siamo pronti. Appena ci da l’OK facciamo partire decine di piroghe dalle isole del sud e li facciamo iscrivere alle elementari. nel giro di una decina d’anni, vedrà che atleti