vergogna

La partita di rugby che oggi doveva andare in diretta TV alle ore 15 andrà in differita notturna, la diretta TV è stata trasferita ad un titolatissimo match di calcio, Nuova Cosenza Vs Vigor Lamezia, lo ha ordinato un Prefetto, lo ha ordinato alla RAI, al governo del calcio, allo sport italiano, a tutti noi ma è la motivazione che lascia esterrefatti, basiti : motivi di ordine pubblico.

La partita di Lega Pro, la vecchia Serie C,  è a rischio gravi incidenti? Allora va in TV così la gente sta a casa e se la vede sul divano, l’ordine pubblico è salvo (forse), l’onore dello sport è perso ma chissenefrega tanto comanda il calcio, chi lo tocca poi il calcio?

Ecco perchè gli appassionati domani non vedranno la partita di rugby in diretta, in barba agli accordi sottoscritti fra FIR e RAI, lo ha deciso un Prefetto, perchè, secondo lui, se la partita di calcio va in TV è meno pericolosa, perchè, sempre secondo lui, il calcio è un diritto irrinunciabile, perchè domani cento o duecento scalmanati ultras se le davano di brutto ed allora, invece di buttarli tutti in galera, ma l’Italia permissiva e calciofila queste cose non le fa, gli si concede la partita in diretta TV, perchè se duecento disgraziati del calcio alzano la voce, migliaia di persone per bene di qualche altro sport devono tacere e sopportare. Oggi tocca a noi, oggi tocca al rugby.

Basta con le storielle che il calcio è uno sport sano, che l’unico problema che ha il calcio sono i riporti di terreno quando gioca su un campo dove il giorno primo ha giocato il rugby, il calcio non ha problemi, il calcio è un problema. Per tutti.

Il calcio è marcio e qui avevo scritto quindici righe per spiegare il perchè, le ho cancellate, era spazio sprecato, perchè  il calcio è marcio lo sanno tutti, specialmente quelli che si occupano di calcio.

Il calcio è marcio caro il Prefetto, si assuma la responsabilità di perseguirlo, di fermarlo, vuole le ricordi come hanno fatto con i team inglesi negli anni ottanta? Cinque anni senza competizioni UEFA si fecero gli inglesi e diedero poteri speciali alla polizia per sconfiggere gli hooligans e la loro cultura, ma in Italia il Prefetto di turno si risolve  invece con la diretta TV e sopprimendo gli altri sport che sono di serie B perchè non hanno gli ultras, perchè non danno problemi di ordine pubblico.

Congratulazioni Prefetto, oggi va in onda la vergogna dello sport, va in onda la sua personale debolezza e l’impotenza dello Stato che lei dice di rappresentare, va in onda l’ordine pubblico che si arrende al disordine annunciato, va in onda una partita di calcio, ma solo lei e qualche esaltato magari riuscirete ancora a chiamarla così.