Sono calcoli strampalati per carità, roba da elementari, un fondo di verità però ce l’hanno eccome, guardate un po’. Le quattro squadre irlandesi ad oggi, arrivati alla decima giornata con il tabellone che segna la metà del campionato oramai raggiunta, hanno totalizzato tutte insieme 118 punti con una media di 29,5 punti  per ogni team (quelli irlandesi sono 4); volessimo fare lo stesso calcolo con le Gallesi esse raggiungerebbero la media/team di 23,2 superate dalle scozzesi che si attesterebbero a 24,5. Proprio le scozzesi si sono rivelate le vere novità di questo campionato, difficili da battere, ostiche su qualunque terreno di gioco, piano di gioco non modernissimo ma efficace,  hanno vinto complessivamente la metà dei match che hanno disputato e non sembrano proprio lo specchio della crisi dello scottish rugby, improvvisamente ed inaspettatamente alla ricerca di un allenatore per la sua Nazionale. Le italiane hanno una media punti per team di 11,5. L’Italia è al terzo anno di Celtic League, o Pro12 come lo chiamano adesso, e noi italiani siamo ancora nella crisi più profonda. Abbiamo le Zebre che producono punti di domanda a velocità incredibile, è la Benetton Treviso che invece  il suo percorso lo sta facendo, forse è leggermente in ritardo ma i risultati si vedono eccome e soprattutto si vedono in funzione della Nazionale. A questo proposito vale sempre la pena ricordarci che in molti dei dieci incontri Treviso ha giocato con 15 italiani (ruspanti o eletti).  E’ Treviso quella su cui scommettere, niente da dire, ma il passo non è ancora quello delle altre.  Bello il risultato di Treviso in questa giornata ma bello allo stesso modo quello del Connacht che solo per un punto non  porta a casa il successo pieno contro Edinburgh, bello il successo di Ulster che esce salvo dal “trittico al tempo dei Test Match” superando Scarlets che rimangono secondi in classifica ma a ben 9 punti dai nordirlandesi. Campionato indirizzato? Insisto sul tema trito, molte verità le vedremo durante il Sei Nazioni. Adesso godiamoci, ehm ehm, la parentesi made in Italy del Pro12;  in dicembre, intervallati da Heineken Cup, i team italiani se la giocano andata e ritorno fra di loro e non aggiungo altro.

Classifica Pro12  Ulster 43 Scarlets 34  Leinster 31 Munster 29  Warriors 28 Ospreys 27  Edinburgh 21  Benetton Treviso 19  Blues 19   Connacht 15   Dragons 13  Zebre 4