La decima giornata di Eccellenza giocata,  sarebbe meglio dire recuperata,  in un mercoledi qualsiasi una vittima comunque la fa ed è il San Gregorio Catania che si guadagna l’ultima piazza superato dal roboante ritmo dei Crociati che infilano ancora una vittoria, anche larga nei numeri, questa volta a spese dell’Aquila.
Pareggia il Mogliano a Roma con la Lazio, ed è come una vittoria per i laziali,  si scrolla di dosso un po’ della sua crisi il Rovigo che prende il  largo in casa con il Reggio Rugby.
Il match clou stava a Calvisano dove i locali affrontavano il Petrarca. Ha vinto il Calvisano anche se i suoi tifosi uscendo dallo stadio si ripetevano “l’importante è aver vinto”. Si è visto un Calvisano piuttosto ristretto: ristretto nel proprio territorio dalla supremazia territoriale assoluta del Petrarca, ristretto di idee, ri-stretto intorno al solito Griffen, bruttini da vedere i gialloneri che hanno subito per gran parte della partita. Hanno vinto perchè le poche volte che si sono avvicinati al territorio avversario hanno centrato un bersaglio ed anche una meta. Davanti il Calvisano aveva un Petrarca rimaneggiato da infortuni ed espulsioni con una mediana ed una prima linea inventate di sana pianta ed assolutamente nuove; rimaneggiato due volte visto che durante la partita causa altri infortuni la prima linea è stata ulteriormente modificata raggiungendo una età media di ca 22 anni. Ottimo Petrarca che fa pressione, ruba touche, costringe gli avversari al fallo, gestisce la partita, gestisce bene tutto ma un po’ meno bene gli ultimi cinque metri. Domenica si gioca ancora ed è questo il turno della verità. Aspettiamo per un commento che il bello deve ancora venire.


CAMPIONATO ECCELLENZA – DECIMO TURNO
Cammi Calvisano – Petrarca Padova 16-9
Mantovani Lazio 1927 – Marchiol Mogliano 27-27
Femi-CZ Vea R. Rovigo Delta – Rugby Reggio 23-3
Banca Monte Parma Crociati – L’Aquila Rugby 1936 35-9
Estra I Cavalieri Prato – San Gregorio Catania R. 43-14

CLASSIFICA
Estra I Cavalieri Prato punti 42; Cammi Calvisano 39; Marchiol Mogliano 35; Petrarca Padova 33; Femi-CZ Rovigo 31; Mantovani Lazio 21; Rugby Reggio 15; L’Aquila Rugby 14; BancaMonteParma Crociati 12; San Gregorio Catania 11