Due colpi grossi nel rugby italiano , certo fra che l’uno è l’altro c’è da considerare una certa differenza ma le due cose sono  proporzionalmente ugualmente pesanti.

Bernard Lapasset

Bernard Lapasset, francese, già super capo di IRB, è stato confermato per altri 4 anni alla guida del massimo organismo mondiale del rugby. Ha vinto  il sessantraquattrenne francese di stretta misura, 14 a 12, la concorrenza dell’inglese Bill Beaumont. L’Italia è stata dalla parte giusta, sostenendo e votando Lapasset , ecco allora confermato nel direttivo dell’IRB il nostro Presidente Dondi.
E’ un passaggio fondamentale per il rugby italiano, rimanere nel Board e starci dalla parte del “capo” eletto significa garantire al nostro movimento la visibilità necessaria al suo sviluppo ed alla sua crescita per i prossimi quattro anni. Un grande successo della diplomazia italiana del mondo ovale, un successo che cancella anche il tempo perso che la FIR ha accumulato negli ultimi anni e offre una nuova chance a tutto il rugby italiano. Ottimo passo avanti, anzi forse di lato, comunque sia ottimo.
Massimo Giovanelli
Massimo Giovanelli, 61 caps in nazionale di cui 37 da capitano, è il nuovo dirigente dei Crociati Parma.  Nocetano di nascita ma anche di esordio ovale Giovanelli rappresenta  una delle icone del grande rugby degli esordi italici. Prima volta maglia azzurrra nel 1989 contro lo Zimbabwe, flanker dotato ha giocato fino all’ultimo giorno previsto dai regolamenti sportivi (40 anni), ultimo match con la maglia del Colorno. Massimo ha rappresentato per molti anni la tentata rinascita del rugby milanese, strenuo difensore della sponda Amatori. Con l’incarico di  Giovanelli a Parma si spengono però le ultime istanze del rugby milanese di rifondarsi partendo da uno dei suoi più recenti appassionati sostenitori.
I Crociati sono forse il team  maggiormente in crisi della Eccellenza italiana: problemi economici, problemi di rendita in campo, problemi con l’ambiente, con i i tifosi, con la città , con la vicina franchigia degli Aironi. Massimo Giovanelli assume un incarico intanto di supporto al team ma notizie di stampa lo indicano come futuro Direttore Generale. Mossa pesante della massima dirigenza Crociati, mossa azzeccata? Staremo a vedere, certo da solo il Massimo non potrà moltissimo ma se il buongiorno si vede dal mattino questo , per la sponda Crociati, almeno non è per niente nuvoloso.
.