Jacques Brunel è da oggi, presentato ufficialmente alla stampa ed al mondo del rugby italiano, il nuovo coach del nostro rugby.
Questa mattina Dondi sorrideva visibilmente soddisfatto, gli si leggeva sul volto che aveva centrato il colpo grosso, che aveva raggiunto un suo obiettivo personale, che  questo obiettivo lo aspettava da tempo. Il Presidente parlava ma non riteneva aver bisogno di spingere la sua scelta, non era alla ricerca di elementi motivazionali, una presentazione breve, efficace, lineare. Dondi sembrava dire “questo qui si presenterà da solo e allora vedremo …”.  Una cosa però Dondi l’ha detta, una cosa di cui in molti credono, sicuramente chi scrive lo pensa da molto tempo,  ha detto “viste le esperienze è la scuola francese la migliore per noi“.
Poi è toccato a Brunel e due cose hanno colpito nelle risposte che ha dato al suo primo fuoco di fila di domande a cui si è sottoposto in questo primo giorno italiano: la simpatia e la indicazione di rugby “totale”.
Brunel è un tipo simpatico, affabile, uno di quelli “alla buona” ma che, contemporaneamente, ti auguri non dover mai far arrabbiare, non ha la verve del tenerone. Tutt’altro.
Brunel è preciso, pragmatico, chiarissimo, non gli vanno giù le teorie “attacco o difesa”,  “lento o veloce”, “al piede o alla mano”. Tutto è rugby e chi gioca a rugby deve saper fare tutto questo, senza una di queste cose non si fa rugby di alto livello, non si raggiungono i risultati. . Vogliamo chiamarlo rugby “totale”? Forse no, si tratta solo di saper giocare, a partire dai fondamentali. 
Brunel guarda a tutto il rugby italiano, vuole guardare anche sotto il Pro12, in Eccellenza ed in Serie A, alla ricerca di talenti, perchè l’Italia li ha, parole sue.  Questa è la sintesi del brunelpensiero. 
Ci sta che poi ci abbia anche promesso di vincere il Sei Nazioni entro il 2015, è stato bello sentirlo dire ma soprattutto è riuscito a far venire tanta voglia di crederci. 
Benvenuto Jacques, siamo con te.
.

One Comment to: BRUNEL E’ IL NUOVO COACH DEL RUGBY ITALIANO

  1. novembre 4th, 2011

    Personalmente soddisfatto della nomina