Parliamo del prossimo Presidente FIR.
Molti di voi diranno, ne sono certo, ma questo si occupa di fantascienza? , Il super-capo, il generale superiore del rugby, insomma il prossimo Presidente FIR verrà eletto nel 2012, quanto manca ? Un anno ? Magari, forse, chissà, può darsi, potrebbe, è plausibile, è auspicabile, è pensabile,  anche qualcosa in meno. Dipende.
Cominciamo a parlarne subito, certo, diranno ancora molti di voi., non c’hai altro da scrivere? Oh si certo moltissimo, si è appena chiuso un Consiglio Federale la scorsa settimana, con scelte anche importanti e molte anche avvedute che sono state prese ma qui non è questione di essere originali o al passo con i tempi, proviamo a anticiparli questi tempi così difficili.  Ci saranno i mondiali, arriverà Brunel, si trascinerà l’Eccellenza, arriverà il Sei Nazioni con le partite all’Olimpico, il Pro12 e molto altro prima di quel banale evento del  “nuovo” Presidente FIR ma cominciamo a parlarne. Non fosse altro per assicurarci che nella prossima elezione ci sia qualcosa di nuovo.
Il punto è che dobbiamo abituarci a non parlare del Presidente ma di quel che ci si auspica debba accadere nel / per /sul  nostro movimento sportivo.  Cercare di vedere cosa deve cambiare e cosa può cambiare, perchè le due cose non viaggiano sempre parallele e, di questi periodi così difficili per lo sport italico, men che mai.
Dovrebbero parlarne i dirigenti ? Certo che lo fanno, ma la politica si sa ha altri ritmi; portare fuori questo dibattito e cercare di renderlo produttivo, non sterile, non banale e sopratutto carico di contenuti positivi può essere un piccolo compito del quale il mondo del rugby-blog si fa carico.
Iniziative on line e non solo se ne possono pensare molte ma di sicuro cominciare a mettere fuori il naso dal portone è già cosa grande.
Cominciamo a parlarne oggi che siamo ad un passo dalle ferie ? nell’agosto spezzato dal sole? nel periodo di  pausa per antonomasia? No ma anche si, la cosa può anche ripartire fra un mese, l’importante è che non si fermi. Questo blog riproporrà la cosa ciclicamente e spera di accodarsi presto dietro ad altri ben più autorevoli con molti di voi lettori.
Il potere della rete per il rugby? Tutto da dimostrare, ecco l’occasione.
Occasione positiva, mi raccomando, a tirar stracci in aria io non ci sto perchè tutto questo non  è solo per la passione del “nuovo” ma prima di tutto per amore del rugby.


.