Mi perdonino gli emiliani per il titolo pesante ma, diciamolo, è un po’ così! 

In principio fu in Eccellenza due squadre di Parma, tutte e due proprio di parmaparma e le altre due, pur sempre prestigiose, Noceto e Colorno, a fare le categorie solo di poco più sotto con discreta autorevolezza e buon prestigio. 

Era alle porte il campionato 2010/2011 e si  parlò del “progetto“, parola che evoca paura solo a sentirla nel rugby della penisola; così  di quattro squadre parmigiane nelle serie superiori se ne fecero due ma tutte e due in  Eccellenza (meraviglie del “progetto”). Seguirono incroci magici e liti permanenti con la franchigia celtica “locale” (gli Aironi, lo dico per evitare il termine provochi dubbi mortificanti). Quest’anno le sponde parmigiane hanno discusso a dovere, si sono decise che ci doveva essere una squadra solo in Eccellenza e così sarà,  ma il “progetto” è strano perchè quella che rimane, rimane per esaurimento. Esaurite le risorse, esaurite le intenzioni, forse esaurita anche la pazienza, sono rimasti solo i Crociati.  

Gran Ducato ha ceduto il posizionamento eccellente a Reggio nell’Emilia  (non vedo l’ora di fare il terzo tempo li)  e i Crociati sono rimasti da soli a difendere la bandiera della Pruvîncia ed Pärma nella Eccellenza ovale.  Forza Crociati e  forza Reggio !  Però c’è un però….. . Progetto !!! Programmazione !!!  Mentre un vero marasma sconvolge il nostro già massacrato massimo campionato dove è la FIR ?  A proposito di esauriti.


.