19 gennaio 2017

TRE ANNI, SEI NOMI, IL PRO12 INCERTO DELL’ITALIA

franco-smith
Franco Smith vestito Cheetahs

Sapete cosa accomuna i noni di Gianluca Guidi ed Andrea Cavinato, oltre ad aver entrambi allenato Calvisano e da lì essere passati entrambi a dirigere le Zebre? Aver entrambi dovuto abbandonare la panca della franchigia ben prima della fine del loro campionato. Certo i motivi sono diversi ma il percorso è lo stesso e, soprattutto, lo stesso è l’epilogo.

Sapete cosa accomuna i nomi di Franco Smith e di Umberto Casellato? L’esonero dalla Benetton Treviso.

L’ultima domanda è d’obbligo, sapete cosa accomuna i nomi di Victor Jimenez e Marius Goosen? Quello di essere stati per ben due volte i sostituti degli Head Coach allontanati. Jimenez ha infatti in questi giorni preso in mano il timone delle Zebre al posto di Guidi. Leggi tutto….

18 gennaio 2017

TORNA Il Grillotalpa A RACCONTARE RUGBY:”PIU’ LABORATORIO DI IDEE E MENO CRONACA”

foto paolo wilhelm
Paolo Wilhelm, “Il Grillotalpa”

In principio fu “Il Grillotalpa”, uno dei primi blog sul rugby, spumeggiante e pragmatico, dinamico e completo, professionale ma senza esagerare. Paolo Wilhelm cominciò così a raccontare di cose ovali su e giù per il web, classe ’72, brianzolo di Lecco, una smodata passione per le serie televisive ma veramente roba da ricovero che se gli dite che non vi è piaciuta Breaking Bad vi toglie il saluto, è giornalista per R101.

Il Paolo ha fondato e popolato fino a poche settimane fa le pagine del primo portale del nostro sport OnRugby.it, quattro anni di successipoi ha detto stop. Fino a qui potrebbe anche essere tutto normale ma sul più bello che si immaginava il barbuto giornalista seduto su chissà quali lidi spumeggianti il Wilhelm ritorna, nel modo migliore: riapre il suo “Il Grillotalpa“, lo ripensa e lo rimette in moto.

Da ieri Paolo Wilhelm è tornato on line e da queste parti ne abbiamo approfittato per farci raccontare da lui qualcosa di più su questa eccellente rentrèe e poi chiacchierare sui media del rugby, poi sul rubgy e poi…. Leggi tutto….

17 gennaio 2017

RUGBY E SALUTE, MEDICI “SBADATI” IN CAMPO: EPCR INDAGA MUNSTER.

headinjury
L’infortunio a Brian O’Driscoll nel Sei Nazioni 2010

In campo ci vanno anche i medici ma non se ne parla mai mentre invece la cosa, in questo rugby moderno che fa della ricerca del massimo scontro fisico una strategia di attacco, dovrebbe essere all’ordine del giorno.

Lo è stato in questi giorni sul Daily Telegraph dove Richard Bath firma un pezzo che, partendo da un episodio sottaciuto dell’ultimo turno di Champions Cup, racconta le preoccupazioni di un rugby che si è fatto pericoloso ma anche eccessivamente “sbadato”. Leggi tutto….

16 gennaio 2017

ECCELLENTI IN CAMPO: PIU’ EQUILIBRIO O POCA TESTA?

ECC 2016 2017 8 giornata

Accidenti a quel piede, ma per le Fiamme Oro non è il caso di guardare alle pedate avversarie ma alle proprie. Ci sono piedi buoni e piedi … “meno buoni”. Gli ultimi sono quelli, marcati Fiamme Oro, che, a 5 minuti dalla fine, riconsegnano per ben due volte la palla agli avversari dopo solo pochi secondi di possesso. Eppure i ragazzi di Casellato avevano dimostrato di saper tenere il campo alla grande, superiori nella ariosità e nella quantità di gioco agli avversari rossoblù ma soprattutto avevano avuto fino a quel momento molte fasi nel proprio caricatore e la capacità di gestire bene il punto di incontro. A forza di restituirla quella ovale è arrivata a Basson, il drop dell’estremo ed ecco che in casa cremisi sfuma via tutto, metà degli appunti sul taccuino svaniscono, la presunta “maturità” dei poliziotti si fa scolastica, il campo vuole di più. Ma le Fiamme Oro ci sono o ci fanno?

Basson 6/6 al piede ed una buona regia di fronte alla mischia del sempre magico Chillon, segnalazione d’obbligo per Apperley, temibile. Rovigo ci aveva abituato a convincere di più, in futuro vincere potrebbe dover essere una cosa diversa. Leggi tutto….

13 gennaio 2017

ZEBRE, DOGI, LEGA: NON PER SFIDA MA PER IL RUGBY. PLEASE.

RBS 6 Nazioni, round 2, 09-02/2014, Parigi Stade De France, Francia v Italia, da sinistra; Ghiraldini,Geldenhuys,Bergamasco, Castrogiovanni e Parisse
L’Italia chiamò.

Dopo il capitolo della potenziale costituzione della Lega dei Club per la rivitalizzazione del Campionato di Eccellenza e del rugby nazionale, quello delle Zebre agonizzanti che cercano soldi o si spostano altrove, non poteva mancare la messa in discussione del terzo tassello del nostro vertice ovale: quello della Benetton Treviso. Il cerchio si è chiuso ed ora l’italrugby è liquida. Leggi tutto….

10 gennaio 2017

GAVAZZI: “L’ECCELLENZA E’ STRATEGICA PER FIR” E VIA LIBERA PER LA LEGA DEI CLUB.

alfredo-gavazzi
Il Presidente FIR Alfredo Gavazzi

Fra pochi giorni ci sarà un nuovo incontro fra i club che militano nel Campionato di Eccellenza, sarà la vera cartina di tornasole per misurare la possibilità di dare vita ad una nuova Lega dei Club che gestisca e rivitalizzi il massimo campionato italiano e dia aria nuova a tutto il nostro rugby. E noto l’appoggio che il “Il Nero il Rugby” vuole dare a questa iniziativa ed allora, per verificare se e come sia realistica questa opportunità, ne abbiamo parlato con il Presidente Federale Alfredo Gavazzi. Ecco il risultato. Leggi tutto….

9 gennaio 2017

REGGIO E FIAMME ORO: DIVERSAMENTE ECCELLENTI

ECC 7 201617

Calvisano ha avuto fortuna, tanta e di natura diversa”. Così, in una recente intervista, ha detto Andrea Cavinato del campionato fino a qui disputato dai calvini. Sarà vero? A pensarci un dubbio ci viene ma è però vero che, per uscire dal pantano in cui li avevano messi quelli della Banda Cremisi, i gialloneri di Brunello hanno avuto bisogno di un Novillo in gran spolvero, anzi, diciamolo, la partita l’ha fatta tutta lui. Leggi tutto….

5 gennaio 2017

CASSANDRE A STRISCIE: PARMA NON VALE UNA MESSE. ZEBRE ADDIO?

frederick-sandys-cassandra-c-1895
Cassandra in un dipinto di Anthony Frederick Augustus Sandys (1895)

Si parla di Zebre e la mente vola a Cassandra, nota figura mitologica, non solo legata alla sua preveggenza ma anche al fatto che, avendo autorevoli appoggi, sapeva bene quello che diceva. Insomma la Cassandra lo sapeva che il grande cavallo di legno che doveva entrare a Troia conteneva soldati nemici ma mica era cosa venuta fuori così per caso, il dono della preveggenza lo aveva avuto da un dio, Apollo. Torniamo alle Zebre che oggi, data 5 gennaio del 2017, sulle pagine del Corriere dello Sport compare uno scritto invero molto autorevole, la firma dice tutto: Francesco Volpe. Cassandra a confronto può impallidire. Leggi tutto….

30 dicembre 2016

IL GRANDE SKILL: LA LEZIONE CHE I GIOVANI DEVONO IMPARARE

Sergio Parisse, il Capitano.
Sergio Parisse, il Capitano.

Lo sprint finale di questo 2016 de “Il Nero Il Rugby” è stato dedicato ai giovani, del resto lo sport è dedicato a loro, è la loro formazione e la loro crescita che conta, a questo serve lo sport anche se capita spesso di dimenticarsene. Sono i giovani, poi, che fanno grande lo sport, anche il nostro sport.

Allora in queste ultime giornate prima dei “botti” si è messo il naso nelle “nostre cose” guardando alla componente più agognata e contesa, quella degli “ancora più giovani” o, come si dice che fa più figo, i “prospect“. Leggi tutto….

28 dicembre 2016

ACCADEMIE PER I TEAM DI PRO12. PERCHE’?

Cardiff Castle
Galles: terra di Accademie ed anche di castelli (qui quello di Cardiff)

Le Accademie rappresentano un aiuto concreto per le Società. Noi, ad esempio  stiamo lavorando con dei ragazzi molto validi ma sono troppo giovani, hanno tutti 18 o 19 anni. A mio parere servono giocatori più maturi come fanno le grandi squadre“. Parola di Guidi, Coach delle Zebre, solo pochi giorni fa al Corriere dello Sport che su questa frase titola:”Zebre: ora dateci l’Accademia“.

Questo sarebbe stato il modo con il quale il Coach della franchigia parmigiana Gianluca Guidi avrebbe chiesto di poter avere a disposizione, andando in parallelo alla ancestrale richiesta della Benetton Rugby, una Accademia tutta per le Zebre. Leggi tutto….

27 dicembre 2016

DOVE SONO I GIOVANOTTI? (LATITANTI D’ECCELLENZA)

ECC G 6 2016

Nascosta fra le pieghe del Natale si è giocata, finalmente, la sesta giornata del Campionato di Eccellenza. Non cercate la settima nel prossimo fine settimana perchè il campionato si prende una giornata di stop (e qui possono piovere le risate).

Insomma si è giocato, davanti a pubblico scarso salvo che a Reggio Emilia dove l’evento del “rugby al Mirabello” ha ben funzionato (2000 spettatori ufficiali); nell’estate 2016 il Reggio Rugby è diventato uno dei gestori, insieme ad una importante società di organizzazione di eventi, dello storico stadio cittadino e questo è un modello che fa pensare e si spera faccia strada, per questo piace qui ricordarlo. Leggi tutto….

23 dicembre 2016

BUON SANTO NATALE

Storie dell’infanzia di Cristo: la Natività, 1313 circa. Giotto e bottega, Basilica inferiore di San Francesco, Assisi
Storie dell’infanzia di Cristo: la Natività, 1313 circa. Giotto e bottega, Basilica inferiore di San Francesco, Assisi

Voi che giacete nella polvere, svegliatevi e lodate, poiché viene il medico per i malati, il redentore per coloro che sono in schiavitù, la via per coloro che si erano perduti, la vita per i morti. Viene Colui che getterà nel profondo del mare tutti i nostri peccati, che risanerà tutte le nostre malattie, che sulle Sue spalle ci riporterà all’origine della nostra dignità. Grande è questa potenza, ma ancora più mirabile è la misericordia, poiché così volle venire Colui che si poteva accontentare di aiutarci.

(San Bernardo di Chiaravalle)

22 dicembre 2016

ECCELLENZA E GPS, FRATI:” SPERIAMO SI RICORDINO LA STRADA”

frati
Filippo Frati

Il preview della prossima giornata di Eccellenza (si gioca venerdi 23 dicembre alle 15, solo a Rovigo si gioca alle 19) si apre con l’ironia pungente ma anche godibilissima di Filippo Frati, Coach del Viadana, che ci dice:” Dopo l’ennesima sosta torniamo a giocare e finalmente dopo quasi due mesi lo facciamo di fronte al nostro pubblico, che speriamo si ricordi ancora dov’è lo stadio!“. Leggi tutto….

21 dicembre 2016

BENETTON VS ZEBRE IL DERBY DELLE DIFFICOLTA’

Milano, 19/12/2016, presentazione del derby fra Zebre e Benetton Treviso.
Milano, 19/12/2016, presentazione del derby fra Zebre e Benetton Treviso.

Venerdi c’è il derby, Benetton Treviso Vs Zebre e, perdonate l’ironia ma questa è nulla rispetto a quello che si vede scritto sulle labbra dei celtici lassù al nord, per una volta il pronostico di una italiana di Pro12 non è banale.

In campo ci sono due “difficoltà”, vince quello a cui pesa meno il fardello di sconfitte, delusioni, teste chinate, poi ci sono i problemi societari ed una certa stanchezza del pubblico (sempre meno),  ma se il clima di spogliatoio ci dicono invece essere vivace la piazza mormora. Leggi tutto….

20 dicembre 2016

IL GRANDE CASTRO SMETTE MA NON CI REGALA IL FINALE

castro

E’ un grande del rugby, Martin Castrogiovanni, oggi 34 anni, adesso ha smesso con il rugby, lo ha fatto giocando una partita dal sapore goliardico in Argentina con il Paranà, il suo primo club, dopo il quale partì verso l’Italia più di sedici anni fa.

Un pilone fra i più forti del mondo, qualità tecniche pesanti da affrontare in campo, qualità umane in campo e fuori dal campo altrettanto pesanti, sensibile al sociale ed ai bisogni delle persone svantaggiate, un uomo grande ed un cuore grande.  Leggi tutto….

19 dicembre 2016

CLUB EUROPEI: SENZA L’ITALIA NON C’E’ ALTERNATIVA?

BENETTON BAYONNE

La fredda logica dei numeri di questo trascorso fine settimana di rugby europeo dice alle italiane diverse cose ma un altro paio di cosine le suggerisce anche agli altri europei di EPCR, proviamo a scavare.

Innanzi tutto, in European Rugby Challenge Cup Qualifying Competition, le congratulazioni vanno a Mogliano che arriva in testa al suo girone e passa il turno, va agli spareggi per giocarsi l’accesso alla Challenge Cup il prossimo anno. Gli altri che passano sono i russi del Krasny Yar. Leggi tutto….

16 dicembre 2016

VERSO LA LEGA DI CLUB: E’ TEMPO DI SOSTEGNO

Meta – Photo Alfio Guarise
Meta – Photo Alfio Guarise

Si è svolto oggi a Roma, presso la Sala Crisi del Dipartimento della Pubblica Sicurezza del Ministero dell’Interno, un incontro tra i vertici delle Società del Campionato Italiano d’Eccellenza….Le Società del massimo campionato nazionale si sono riunite autonomamente, per la prima volta dalla conclusione dell’esperienza della LIRE, allo scopo di trovare punti in comune nella gestione degli interessi dei Club e aumentare la visibilità, non solo in termini mediatici, dell’Eccellenza…..”. Questi i tratti essenziali del comunicato stampa congiunto emesso dai club partecipanti, sembra già una piattaforma impegnativa, tutto molto meglio di quanto auspicato. Leggi tutto….